Sto insieme ad un uomo più giovane e me ne vanto

Al di là del Buco

Scena tratta dal film Harold e Maude Scena tratta dal film Harold e Maude

Da 15 anni ho una storia con un uomo più giovane di me di 12 anni. Io ne ho 50.  Nei primi anni della nostra relazione la differenza si notava relativamente perché io ero ancora una post trentenne piena di energia, curata, comunque una bella donna. Oggi che ho cinquant’anni la differenza si nota di più. A noi non importa un accidenti e anzi ci divertiamo a sconvolgere il mondo con i nostri baci alla presenza di gente che ci guarda male. Se un uomo della mia età avesse una relazione con una 38enne nessuno si sconvolgerebbe. Il contrario pare che non possa avvenire.

Eppure sono tantissime, oramai, le coppie in cui lei è più grande di lui. Per quel che mi riguarda la scelta è arrivata in modo abbastanza naturale. Quelli più grandi erano mille anni indietro come mentalità. Bisognava ricominciare da…

View original post 1.130 altre parole

Alla scuola superiore Spinelli di Sesto il 21 gennaio arriva il ‘guru’ italiano della robotica

Corriere di Sesto

Un incontro di alto livello scientifico tecnologico all’istituto di istruzione superiore ‘Altiero Spinelli’ di Sesto San Giovanni. Il 21 gennaio 2015 il prof. Andrea Bonarini, docente del Politecnico di Milano e coordinatore del Laboratorio di Intelligenza Artificiale e Robotica del Politecnico di Milano, attività per la quale è punto di riferimento in Italia, incontrerà gli studenti della scuola.

In particolare il professore si occupa dello studio e della realizzazione di robot autonomi mobili per applicazioni di servizio, di intrattenimento, didattiche e spaziali: si tratta quindi, per gli alunni, di un evento eccezionale poiché avranno l’occasione di conoscere meglio un ambito di applicazione innovativo dell’informatica, dell’elettronica e della meccanica.

Durante l’incontro, rivolto alle classi 4IA, 4IB e 5IA, saranno presentati alcuni lavori prodotti nel Laboratorio di Intelligenza Artificiale e Robotica del Politecnico e saranno illustrate le possibilità di collaborazione tra l’Università e lo Spinelli.

View original post