Lago D’Orta 2016

Ciao,

per il ponte del 2 Giugno dell’anno domini 2016 non andai in Liguria come altre volte, ne approfittai per fare una gita al Lago D’Orta. Il lago si trova a est del Lago Maggiore. Sembra strano ma non l’avevo mai visitato: quando venivano i parenti di solito si andava a fare un giro sul Lago Maggiore o sul Lago di Como. Così per non stare a casa ho approfittato per vedere un posto nuovo. Sono andato in solitaria. Prima tappa è stato il paese di Orta San Giulio, dove si trova il ristorante di Canavacciuolo, da li ho approfittato per raggiungere l’isola di San Giulio, poi sono andato a Omegna.

Le foto potete vederle qua.

Luca

Annunci

Autocelebrazione

Ciao a tutti,

visto l’andamento incerto di questo ultimo periodo, alti e bassi a livello umorale, ma fare i conti con le proprie insoddisfazioni è sempre dura, voglio per una volta farmi un applauso. Da quando ho cominciato a scrivere almeno un post alla settimana vedo che c’è qualcuno che mi legge. Spero che l’italiota con cui mi esprimo sia migliorato in questi mesi. Per i numeri finali ci sarà da vedere a fine anno: ma aver quasi superato la somma di tutte le visite degli anni scorsi è una piccola soddisfazione per me. Per questo devo ringraziare anche voi.

Luca

Nuova Routine

Ciao,

nelle ultime due settimane ho spinto molto l’ascolto dei Podcast di crescita personale. Per la cronaca nell’ultimo anno ho notato che risulta molto più comodo ascoltare un podcast durante il tragitto quotidiano casa – lavoro in metro, ancora di più che leggere un libro od un ebook (la linea rossa della metropolitana milanese è particolarmente piena da quando hanno introdotto l’Area B).

Tra le idee e gli input che ho ascoltato la più interessante è alzarsi intorno alle cinque del mattino, se non prima, e utilizzare il tempo tra l’orario della nuova sveglia e l’orario precedente, per dedicarsi a fare nuove cose per acquisire nuove competenze personali o professionali.

Ho iniziato questa settimana per studiare i servizi web di Amazon: l’idea finale è cominciare a prendere la certificazione base per provare a vendere una nuova competenza e dare un cambiamento alla carriera.

Devo ammettere che è molto dura. Per i seguenti motivi:

  • Ho sempre avuto molta difficoltà ad alzarmi prima delle sei del mattino;
  • Ho sempre avuto difficoltà a mantenere la contrazione nell’attività che faccio;
  • Terminata la fase iniziale di interesse tendo ad abbandonare tutto ciò che faccio.

Fra un mese o due dovrò cominciare a tirare le prime somme.

Luca

Budapest 2016

Ciao,

dopo circa 8 mesi di trasferta, a settimane alternate, a Monaco di Baviera per lavoro e festeggiare il rientro lavorativo in pianta stabile a Milano ho deciso di visitare Budapest per il mio compleanno nel Gennaio 2016. Le foto potete vederle qui. Primo vera vacanza da solo, da questa vacanza misi i voli arei in stand-by per un anno a mezzo: avevo raggiunto la nausea degli aeroporti.

Budapest mi è piaciuta. Non c’è niente da fare: le città nate e cresciute intorno ai fiumi le adoro. Poi il fatto che la capitale magiara sia stata la “fusione” di due città: Buda e Pest, nate ognuna su una riva del Danubio e poi saldate in una città unica.

Luca

Joker di Todd Phillips

Ciao,

ieri pomeriggio sono andato a vedere Joker di Todd Phillips con un’amica. Commento a contorno: era dai tempi delle scuole superiori che non andavo al cinema il sabato pomeriggio, quindi almeno 4\5 lustri fa. Questo contesto indietro nel tempo mi è piaciuto molto.

Ora comincio con il film. Scelto per vari motivi:

  • L’idea di un film fuori dal contesto cinematografico della DC Comincs mi piaceva (anche se devo dare atto che con l’idea di un universo cinematografico organico la DC Comics prende dei sonori ceffoni dalla Marvel-Disney);
  • Amo Joaquin Phoenix come attore;
  • Avevo il sentore, dai vari articoli che ho letto nel mese scorso, il film non fosse soltanto della storia come potrebbe essere nato il Joker ma un vero proprio atto d’accusa della situazione attuale degli Stati Uniti ( e di conseguenza del mondo occidentale).

Commenti tiepidi dopo aver lasciato passare la nottata: Phoenix secondo me ha dimostrato di essere un ottimo attore. Ha saputo usare il proprio corpo in maniera eccezzionale, compreso essere dimagrito 20 kg per la parte. E’ riuscito a dare un’ottima idea della situazione psicologia del protagonista. Protagonista che ha passato tutta la propria vita in una situazione piuttosto precaria. Situazione che può avere solo due vie d’uscita: o una persona è forte psicologicamente e ne consegue che riesce a uscirne e vivere comunque una vita “normale” secondo i nostri canoni occidentali oppure, come raccontato nel film, a furia di pigliare calci dal mondo il tracollo ti porta ad essere un potenziale Joker.

La storia di per se non penso sia trascendentale, quello che da spessore al tutto, e che spero dia da pensare ai benpensanti di varia natura ed estrazione sociale, è la prova attoriale di Phoenix: come ha detto Phoenix, ha dato tutta la sua pazzia al Joker e ci è riuscito benissimo!

Sicuramente su queste schegge impazzite 🙂 sul film aiuto molto la situazione in cui mi trovo adesso che citando Sally di Vasco:

Perché la vita è un brivido che vola via
È tutto un equilibrio sopra la follia
Sopra la follia

Luca

Esperimento

Ciao,

dopo aver introdotto la “rubrica” dei post sulle foto delle vacanze voglio provare ad introdurre una nuova categoria di post: i link vari e articoli di blog che ho scoperto il mese precedente e che mi hanno colpito particolarmente. Come idea è pubblicare questi post ad inizio mese: per questo primo esperimento inserisco una lista di link scoperti nei mesi passati. Dal prossimo metterò la lista dei siti e articoli che mi hanno colpito nel mese precedente. Ecco questa prima lista:

Lista minimale, e senza fronzoli ma per cominciare diciamo che va bene anche così. Ora l’importante e avere costanza su questa cosa,

Luca


Figlioccio

Ciao,

questo week-end trasferta a Savona per il compleanno del figlioccio che è caduto quest’anno giovedì scorso. Queste situazioni sono sempre ambivalenti per me: da una parte mi fa piacere vedere come cambia con il passare del tempo. Ha otto anni ora: vedendolo ogni due\tre mesi cambia ancora moltissimo tra un incontro e l’altro. D’altra parte avendo ancora una richiesta pressante di stare con me quando mi vede mi spaventa la cosa. Per il momento seguo il consiglio di una mia amica: approfittane fino a quando dura questa cosa, che fra qualche anno rientrerai nei rompi coglioni insieme agli altri adulti. Alla fine ha ragione: prendere tutto il buono che mi da e cercare di restituirgli qualcosa anche io.

Luca